EDUCAZIONE AMBIENTALE

Proponiamo un progetto articolato, rivolto prevalentemente alle scuole, ma non solo.

faggioUscite e soggiorni a tema ambientale al Tretto.
Giornate ambientali mirate alla conoscenza di un elemento (terra, acqua, aria, ecosistema) svolte nel territorio di appartenenza, feste degli alberi.
Attività didattica mirata alla conoscenza, gestione e riduzione dei rifiuti e che coinvolga il mondo della scuola (giochi specifici ed attività presso le ecostazioni) e degli adulti (serate informative).
Escursioni o brevi trekking (2 - 4 giorni, a piedi, in MTB o accompagnati dai "mussi") con guida, organizzati per studenti delle scuole superiori, adulti e per famiglie mirati alla conoscenza naturalistica, storica e culturale di un ambiente.
Scopri il territorio: uscite con guida alla scoperta degli aspetti geologici e naturalistici di alcune aree: val Brenta, monte Grappa, valli del Chiavone, colline pedemontane, Levico.
Escursioni con guida sul Monte Pasubio, alla scoperta della storia percorrendo la Strade delle 52 Gallerie.
Lezioni in classe su temi naturalistici o ambientali.

 

LABORATORI MANUALI
Acquerello

Il laboratorio artistico dell'acquerello è rivolto ai bambini dall'ultimo anno della scuola materna fino ai ragazzi delle medie inferiori. Intendiamo avvicinare gli alunni ad una pittura emotiva, basata sulle sensazioni che si provano, più che sulle definizioni dei soggetti rappresentati; una pittura che lascia spazio alla fantasia, all'immaginazione e all'interpretazione. L'obiettivo del laboratorio è far sperimentare una tecnica che abitua ad unire, mescolare, sovrapporre i colori primari e che valorizza gli accostamenti di tonalità diverse. Accompagnati da un tema o una storia, ciascuno realizza una pittura "dentro" la quale poter esprimere se stesso.

Mosaico

Originale, raffinata, coloratissima, l'arte del mosaico consente a ciascuno di conoscere la teoria del colore e qualche nozione di storia musiva. Un po'alla volta prendono corpo forme, figure, manufatti modesti e semplici, ma di un'efficace resa visiva dove creatività , manualità, novità dell'esperienza garantiscono interesse e soddisfazione.

mascheraCarta

Questo materiale, noto a tutti e usato da sempre, riserva numerose sorprese se viene scoperto nelle sue fasi di produzione, decorazione (con paglia, fili, fiori, spezie), colorazione. Tutti possono avere una propria carta personalizzata da utilizzare o impiegare per "costruire" qualcos'altro.

ManiTù... manipolare l'argilla

L'uso dell'argilla, con i bambini della scuola elementare ha come obiettivo principale la manipolazione di un elemento nuovo e poco conosciuto che offre molti spunti e stimola la fantasia creativa di ciascuno. La costanza, lo sforzo e il coinvolgimento fisico necessari per l'ottenimento di qualsiasi risultato con l'argilla, abituano i bambini ad applicarsi con impegno in questo gioco-lavoro.

Scoperte di scienza

Esperimenti sotto forma di giochi e piccole sfide per apprendere il metodo scientifico divertendosi. Partendo da materiali comuni e a portata di tutti accompagniamo i bambini alla scoperta di semplici ma sorprendenti fenomeni chimici e fisici.

Micromondo

Con lenti e microscopi ottici e digitali osserviamo un mondo sempre a portata di mano ma sconosciuto: il micromondo! Con gli strumenti giusti i bambini potranno scoprire come sono fatti un fiore, un insetto, la propria pelle, i propri vestiti e tanti materiali che tutti i giorni usiamo senza averli mai davvero visti...

 

ATTIVITA' POMERIDIANE
I pomeriggi di Ecotopia sono una proposta rivolta ai minori e alle loro famiglie.

in classe

A seconda delle necessità o volontà, si privilegia la funzione di sostegno scolastico (esecuzione dei compiti, doposcuola), imparare facendo (laboratori, attività, corsi) o anche solo di un posto sicuro per i bambini-ragazzi dove condividere con un adulto il tempo in modo intelligente e proficuo. L'attività può essere temporanea (ciclo di incontri) o stabile (pomeriggio fisso della settimana).

 

TURISMO SOSTENIBILE
STRUMENTI ANTICHI PER NUOVI VIAGGI

ASINI
L’incontro con la natura e la scoperta di un territorio sono alla portata di tutti, basta la voglia e il coraggio di uscire e lanciarsi in un'avventura nuova.

Delle guide ambientali vi accompagneranno scegliendo insieme a voi i percorsi e gli strumenti più adatti alle vostre esigenze per farvi vivere lo spettacolo che ci circonda.

COSA SI PUO’ VEDERE

Il territorio che conosciamo e vogliamo farvi scoprire è quello dell’Alto Vicentino dove, nel raggio di una cinquantina di km, possiamo passare da un ambiente di alta montagna a un ambiente di pianura dove l’acqua è protagonista.

Il massiccio del Pasubio, con la sua vetta (Cima Palon, 2239 m.) con il paesaggio tipico delle Piccole Dolomiti

Il monte Novegno dove un'arena naturale protegge marmotte, camosci, galli forcelli e cedroni, martore volpi e tassi che di notte sono protagonisti indiscussi del paesaggio

busa novegnoLe valli (Val Leogra, Val d’Astico, Val Posina…) con storie vicine ma molto diverse, sono storicamente vie di comunicazione antropiche e adesso corridoi ecologici per gli animali e le piante

Gli altopiani (di Asiago il più conosciuto, ma anche del Tretto, Tonezza, Fiorentini … ) dove l’uomo ha sempre vissuto a stretto contatto con la natura sapendo cogliere i frutti più dolci, ma accettando le difficoltà intrinseche.

La pianura caratterizzata da fenomeni di risorgiva che danno vita a zone uniche nel loro genere, dove interesse comunitario per l’intera Europa.Fauna e flora tipici di ambienti ricchi d’acqua, ormai rari qua trovano ancora un luogo dove poter vivere.

COME

Trekking: camminare rimane lo strumento per eccellenza per non perdere le mille sfaccettature che la natura ci dona. Partire dal comune di Schio e in tre giorni di cammino raggiungere la cima del monte Pasubio è solo un tenda novegnoesempio di come un paesaggio può cambiare in poco tempo.

Asini: camminare a passo di asino è tanto antico quanto attuale come modo di scoprire la natura. Oltre all’aiuto pratico di trasportare zaino e quindi rendere la camminata più piacevole, l’animale ci conduce in un viaggio al passo diverso dal nostro,

Biciclette: ampie zone con poco dislivello come l’altopiano di Asiago , o salite e discese importanti rendono l’alto vicentino un luogo ideale per muoversi con la bicicletta sia per i più esperti che per quelli che vogliono solo un modo più ecologico per spostarsi.

Tende: Dormire in tenda è sicuramente meno comodo dell’albergo ma permette di assaporare aspetti altrimenti difficile da vivere, l’alba in vetta, le stelle hanno un colore diverso a 1000 metri. Se si sceglie di dormire in tenda rimane però la possibilità di appoggiarsi a una malga, una casa o a un rifugio per un minimo di confort in più.

Malga: Dormire in malga permette di rimare in quota quindi fare meno dislivello ma anche vivere non solo il giorno ma anche la notte a pieno contatto della natura che ci circonda!

TEMI

GRANDE GUERRA: Il monte Pasubio, l’altopiano di Asiago sono stati in prima linea durante la prima guerra mondiale. Nel paesaggio le tracce del conflitto sono ancora vive e perfettamente visibili anche grazie al lavoro di riqualificazione degli ultimi anni: trincee, polveriere, ossari e forti ci raccontano ad alta voce la storia

NOTTE: la novegnonotte in natura ha sempre un fascino diverso, la camminata a piedi o con le racchette da neve, fatta al chiarore della luna trasmette emozioni forti e rende più facile l’incontro con animali selvatici. Una cena in malga una passeggiata e un po’ di cultura sono ottimi ingredienti per una serata diversa

ANIMALI: camosci, volpi, falchi, caprioli, scoiattoli, rapaci sono solo alcuni degli animali che popolano l’alto vicentino. Non possiamo assicurare di incontrare animali selvatici ma le tracce, i versi o la testimonianza della loro presenza possono essere osservate rendendo l’escursione più affascinante.

PIANTE (ERBE E FIORI): imparare a riconoscere una pianta un fiore o un erba non è solo un vezzo da botanici ma può risultare utile per scoprire caratteristiche e peculiarità degli esseri viventi: mangiare, curarsi o semplicemente sentire il profumo di cioccolata annusando un fiore sono esperienze splendide

ACQUA: ruscelli di montagna, torrenti di valle, fiumi di pianura e bolle dove l’acqua affiora direttamente dalla falda acquifera sono modi diversi di scoprire la stessa acqua. L’acqua permette di fare mille incontri nuovi ed esperienze diverse.

L’UOMO: muretti a secco, case costruite completamente a mano, filari di viti per la produzione di vino coltivate sempre nello stesso modo, rendono il paesaggio un libro aperto dove poter leggere presente passato e forse anche il futuro.

 

PRIVATI
SERATE E USCITE:
Serate
Ecotopia organizza serate su temi di carattere ambientale mettendo a disposizione strutture, materiale e personale qualificato.

Uscite
Per scoprire aspetti caratteristici e poco conosciuti dell'Alto Vicentino possono bastare un paio di scarponcini e uno zainetto sulle spalle; brevi uscite di
una o mezza giornata, accompagnati dalle nostre guide, sono un modo semplice e adatto a tutti di vivere il nostro ambiente in modo speciale.

con INDl

Via S.Maria, 15 - 36014 Santorso (VI)

con Mail

info@cooperativaecotopia.it

con TELl

0445 641606